Vlog del Nomade Digitale

Vlog del Nomade Digitale

Come diventare un Nomade Digitale

C'era una volta il sogno di riuscire a vivere viaggiando... Et voità, eccomi proiettato nel mio sogno!

Ho sempre amato viaggiare. Viaggiare è il modo migliore per espandere la propria conoscenza e la propria cultura, vivendo esperienze in prima persona.

I due problemi principali da risolvere per poter viaggiare sono il tempo e il denaro. Spesso molte persone non hanno abbastanza tempo, altre non hanno abbastanza denaro; questo perché, in normali condizioni, questi due fattori sono inversamente proporzionali, ovvero chi lavora ha soldi ma non ha tempo, chi non lavora ha tempo ma non ha soldi.

In questo articolo cercheremo di capire come diventare nomade digitale.

 

Come diventare un nomade digitale

Un'ottima domanda dalle molteplici risposte. Ognuno di noi ha sogni, passioni ed esigenze diverse dagli altri; ognuno quindi deve trovare o crearsi, in base ai propri limiti, lo stile di vita che più gli si addice. Ho individuato quattro punti cardine che hanno determinato, per me, la scelta di voler vivere viaggiando per il mondo, riuscendo comunque a lavorare.

 

Motivazione: perché diventare un nomade digitale

Perché voglio diventare un nomade digitale?

Secondo me, l'elemento essenziale è la voglia, l'ispirazione; la voglia di volerlo fare, la voglia di volerlo essere; le cose fatte con amore e passione sono sempre le migliori e portano quasi sempre ottimi risultati. Quando si è sicuri che la voglia c'è ed è presente dentro di noi, si può iniziare a pensare alle altre necessità! Se invece ancora ti stai chiedendo perché mai qualcuno dovrebbe voler vivere viaggiando, probabilmente non sarai interessato a continuare a leggere questo articolo.

Lavoro: come guadagnano i nomadi digitali

Un nomade digitale quali lavori può fare?

A meno di non essere abbastanza ricchi per permettersi di non lavorare o a meno di aver ricevuto una gran bella somma in eredità e volerla bruciare, ahimè nella vita bisogna lavorare e guadagliarsi da viviere. Qualcuno decide di iniziare la propria vita da nomade senza troppa organizzazione; si parte e que serà, serà. Io personalmente preferisco avere delle fondamenta sulle quali poter poggiare i piedi. Per questo ho organizzato la mia vita in modo da poter lavorare in viaggio senza problemi.

Località: destinazioni per nomadi digitali

Quali sono le città migliori per nomadi digitali?

C'è chi ha in mente una località più calda come le isole Canarie, c'è chi ha in mente una località con panorami mozzafiato come l'Islanda e c'è chi invece è affetto da sindrome di Wanderlust e ha in mente di viaggiare continuamente cambiando città e paese costantemente con qualche pausa qua e là. Si può facilmente pianificare la prima meta in base ai propri gusti e alle proprie possibilità. Non è obbligatorio scegliere subito una meta per nomadi digitali; il bello di questa vita è che viaggiando succedono cose. Così puoi credere che andrai in una direzione e, tutto d'un tratto, potrai ritrovarti nella direzione opposta.

Modalità: organizzarsi la vita da nomade digitale

Come iniziare un viaggio da nomade digitale?

Il viaggiare su ruote ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi, come del resto il viaggiare in aereo o in treno. Per prima cosa, la modalità va scelta in base alle proprie finanze. Un camper o un van possono far risparmiare un bel po' di soldi per l'alloggio, però il costo iniziale da sostenere è abbastanza alto, senza contare il costo del carburante. L'aereo è più economico anche se sarà necessario affrontare una spesa maggiore per l'alloggio ed eventualmente per il trasposto dei bagagli. Il treno offre invece un costo minore per il trasporto dei bagagli, però anch'esso obbliga a dover affrontare spese maggiori per l'alloggio.

 

Lavorare viaggiando

Che lavoro fanno i nomadi digitali? Pensando al lavoro da fare in viaggio, la prima cosa che mi viene in mente è la parola internet. Anche se chi vive viaggiando non deve per forza fare lavori online, bisogna ammettere che ai giorni nostri, ci sono molti lavori online da fare in viaggio che si possono svolgere comodamente dal proprio laptop.

Io sono uno sviluppatore PHP specializzato sulla piattaforma Joomla! e, per svolgere il mio lavoro quotidiano, mi servono tre cose fondamentali: una connessione a internet, il mio laptop e il mio smartphone. Quindi posso permettermi di lavorare viaggiando ovunque questi tre elementi siano soddisfatti; e visto che il laptop e lo smartphone si possono portare praticamente ovunque, devo solo assicurarmi che ci sia copertura internet per poter lavorare in viaggio.

Quanto guadagna un nomade digitale? Dipende dal lavoro che fa. Non per forsa bisogna essere sviluppatori. Ci sono moltissime posizioni lavorative, sia come dipendente sia come freelance, adatte a questo tipo di vita. Basta pensare al grafico, al copywriter, al traduttore, al web designer, al venditore di e-book, al gestore di un sito web e-commerce con drop shipping. La scelta è veramente ampia e ognuno può scegliersi o inventarsi un lavoro online che più gli si addice.

 

Il bagaglio di un nomade digitale

Di cosa ha bisogno un nomade digitale quando è in viaggio? Ognuno ha le proprie esigenze e i propri hobby, perciò è difficile dire cosa è necessario portarsi dietro.

Senz'altro, più si diventerà viaggiatori esperti, meno occorrente sarà necessario avere con se. Questo perché, strada facendo, si impareranno sempre nuovi metodi per procurarsi ciò che ci è necessario, si parleranno nuove lingue, si comprenderanno nuove abitudini. All'inizio del viaggio, però, la nostra comfort zone sarà più ristretta e avremo necessità avere con noi di più cose per soddisfare tutti i nostri bisogni quotidiani.

Sicuramente sarà necessario partire con l'attrezzatura che ci servirà per lavorare in viaggio, in modo da autosostentarci e da permetterci di guadagnare viaggiando.

Occorrerà avere con se dei vestiti, alcune t-shirt e felpe più o meno pesanti, alcune paia di pantaloni lunghi e corti, una giacca o due, spesso indossate una sopra all'altra in aeroporto per non sprecare spazio prezioso nel bagaglio, un paio di scarpe ai piedi e un altro paio in valigia.

Poi un po' di svago, un dispositivo per ascoltare musica e delle auricolari, un'action cam...

E non dimentichiamoci che avremo bisogno di soldi; quindi dovremo portare un po' di contanti, preferibilmente Euro e Dollari, oltre a qualche carta di credito, debito o ricaricabile.

 

I nomadi digitali cambiano destinazione

Specialmente se si intende cambiare spesso città o nazione, bisogna imparare a pensare che, in una vita da nomadi digitali, i propri averi devono poter essere contenuti in un paio di valigie. Non c'è posto per l'inessenziale. Ogni centimetro cubo di spazio è prezioso nella valigia del nomade digitale.

Gli amanti dei libri dovranno adattarsi agli e-book, meno romantici ma molto meno pesanti della carta. Non ci sono collezioni di francobolli, ninnoli o album dei ricordi da portare con se quando si decide di diventare nomadi digitali; il superfluo va lasciato a casa oppure eliminato.

Tutto deve essere sistemato in pochi bagagli non troppo grandi, altrimenti si dovranno spesso affrontare problemi logistici, specialmente se si viaggia in aereo.

 

Come si sposta un nomade digitale

Analizziamo in dettaglio, secondo la mia esperienza, i numeri, i pregi e i difetti dei principali mezzi di trasporto utilizzabili per condurre una vita da nomade digitale:

 

Nomadi digitali in aereo

  • Valigie o trolley: 1
  • Zaini o borse: 1
  • Bicicletta o monopattino: no
  • Costo trasporto: medio
  • Distanza viaggio: lunga
Il mezzo più adatto per gli spostamenti veloci e per i lunghi tragitti dei nomadi digitali. Consente di portare con se una quantità limitata di oggetti, specialmente in cabina. Anche se i prezzi appaiono più alti a prima vista, facendo i conti su lunghe distanze si vedrà che sono più bassi se paragonati ad altri tipi di trasporto.

Nomadi digitali in aereo

Nomadi digitali in treno

  • Valigie o trolley: 1
  • Zaini o borse: 2
  • Bicicletta o monopattino: si
  • Costo trasporto: medio
  • Distanza viaggio: media
Uno dei mezzi a motore di uso comune più antichi della storia. Consente di portare con se una quantità limitata di oggetti anche se meno limitata rispetto all'aereo. La spesa è variabile in base al tipo di treno scelto, può essere economico in alcuni paesi e dispendioso in altri paesi tra i quali anche l'Italia.

Nomadi digitali in treno

Nomadi digitali in autobus

  • Valigie o trolley: 2
  • Zaini o borse: 2
  • Bicicletta o monopattino: si
  • Costo trasporto: basso
  • Distanza viaggio: breve
Un mezzo poco utilizzato dai nomadi digitali ma, alcune volte, sottovalutato. Con questo mezzo è possibile muoversi in buona parte dell'Europa raggiungendo così la città desiderata. È possibile trasportare con se bagagli in quantità e, con alcune compagnie, anche una bicicletta o un monopattino.

Nomadi digitali in autobus

 

Nomadi digitali in auto

  • Valigie o trolley: 2
  • Zaini o borse: 4
  • Bicicletta o monopattino: si
  • Costo trasporto: alto
  • Distanza viaggio: media
Un veicolo dispendioso per il nomade digitale medio. Con un'auto propria bisogna sostenere il costo del carburante e spesso anche delle autostrade. Consente di portare un'ampia dotazione di effetti personali e bagagli di ogni genere. Una volta arrivati a destinazione, consente di potersi spostare ovunque si desideri.

Nomadi digitali in auto

Nomadi digitali in camper

  • Valigie o trolley: 6
  • Zaini o borse: 10
  • Bicicletta o monopattino: si
  • Costo trasporto: alto
  • Distanza viaggio: media
Un veicolo molto interessante. Richiede un investimento iniziale abbastanza sostanzioso, richiede di affrontare il costo del carburante e delle autostrade. Un nomade digitale in camper può essere autonomo, non avendo necessità di spendere per alloggi e avendo sempre a disposizione un surrogato di ufficio.

Nomadi digitali in camper

Nomadi digitali backpackers

  • Valigie o trolley: 0
  • Zaini o borse: 2
  • Bicicletta o monopattino: no
  • Costo trasporto: basso
  • Distanza viaggio: lunga
Qui la cosa si fa seria. Si va a piedi e si fa affidamento soltanto sulle proprie gambe e sulla propria capacità di sopravvivenza. Uno zaino da viaggio e una borsa è al massimo tutto quello che ci possiamo consedere. Un nomade digitale backpacker può viaggiare in autostop, tramite car sharing oppure... A piedi!

Nomadi digitali backpackers

 

Destinazioni per nomadi digitali

La risposta è scontata: tutto il mondo! Si, questo è vero. Però è anche vero che alcune persone hanno preferenze diverse da altre.

Alcune delle più famose destinazioni per nomadi digitali in Europa sono:

  • Nomadi digitali alle Canarie
    Queste piccole isole spagnole che si trovano di fronte al Marocco, offrono una temperatura piuttosto calda durante tutto l'arco dell'anno con una media di circa 25 gradi. Per questo sono una meta popolare e conosciuta da molti nomadi digitali.
  • Nomadi digitali in Spagna
    Una delle mete più ambite dai nomadi digitali. Questo paese offre un clima caldo e, sia a Barcellona che a Madrid, è possibile trovare molti nomadi digitali con cui creare sinergie.
  • Nomadi digitali in Bulgaria
    Sicuramente questo paese non è famoso per le temperature miti, però Sofia, la sua capitale, offre un costo della vita decisamente basso per essere una grande città, con tutti i comfort necessari alla sopravvivenza personale e digitale. Inoltre in inverno è una meta molto ambita dagli amanti dello sci, viste le abbondanti precipitazioni nevose.
  • Nomadi digitali in Estonia
    Con la sua meravigliosa e storica capitale Tallin, questo paese è uno tra i più tecnologicamente avanzati nel mondo. In pratica si possono fare quasi tutte le pratiche burocratiche online ed è addirittura possibile richiedere la residenza digitale estone.
  • Nomadi digitali in Ungheria
    Budapest è una città indubbiamente affascinante, che offre ai nomadi digitali tutto quelli di cui possono aver bisogno. Connessione internet veloce in ogni angolo, aeroporto super-servito, musei e monumenti storici e, specialmente per i nomadi digitali più giovani, un'ottima nightlife.
  • Nomadi digitali in Portogallo
    Questa nazione offre generalmente un clima mediterraneo, mite e non troppo freddo. Forse è per questo che Lisbona è veramente piena di nomadi digitali; puoi trovarli in ogni angolo o seduti al bar in compagnia del loro inseparabile laptop.

 

Vita da nomadi digitali

L'ultima considerazione che voglio fare è questa: se sei arrivato a leggere questo articolo fin qui, se sei davvero interessato a vivere in viaggio, se senti dentro una voce che ti dice continuamente di viaggiare per scoprire il mondo... Fallo! Prenditi il tempo necessario a pianificare come farlo, dove andare, cosa fare, ma fallo!

Qualche volta nella vita ci sono situazioni che ci portano a ruotare attorno ad uno stato di depressione, si vivono brutti momenti che sembrano infiniti e vicende che ci mettono in ginocchio. Mi sento di darti un consiglio: viaggia!

So che in certi momenti lo stato d'animo non è felice, tutto sembra non avere rimedio, è come cadere in un pozzo senza fondo e viaggiare sembra l'ultima cosa giusta da fare.

 

Però ricorda questo:

VIAGGIANDO SUCCEDONO COSE

 

Se puoi ricordarti anche solo tre parole di tutto quello che è scritto qui, ti chiedo di ricordare queste. Quando sei in viaggio, vivi in nuovi ambienti, cambi abitudini, cambi alimentazione, scopri cose nuove, espandi gli orizzonti della tua conoscenza ma anche gli orizzonti dentro di te. In più sei obbligato a stringere nuovi rapporti e, qualche volta, non devi nemmeno essere tu a cercare, ma verrai trovato. E dopo qualche settimana in viaggio, il tuo vecchio stato d'animo infelice sarà solo un brutto ricordo.

 

Spero di averti aiutato e di averti chiarito le idee riguardo la vita da nomadi digitali.
Bene, arrivando fin qui, hai già fatto il primo passo verso la tua vita in viaggio.
Se ti è piaciuto l'articolo ti chiedo di condividerlo per aiutarmi a diffonderlo.
E se hai qualche domanda da farmi, commenta l'articolo qui sotto!

Condividi articolo
Pin It
1 1 1 1 1 valutazione 5.00 - 1 voto

Questo sito utilizza cookie per migliorare l'esperienza di navigazione ed i serivizi offerti. I cookie ed il loro utilizzo, gestito secondo la normativa GDPR e spiegato in dettaglio nell'apposita pagina, sono accettati automaticamente se scegli di continuare a navigare questo sito.